Come spegnere il computer in automatico con don’t sleep

Se desideri spostarti dal tuo pc con OS Windows come sistema operativo, non hai la necessità di tenerlo acceso anche quando non sei a casa, visto che è sufficiente programmare il timer. Come? Le alternative presenti in Rete sono varie. 



Tra quelle più efficienti vi è di sicuro Don’t Sleep, un software freeware di natura portable, che quindi non richiede installazione, sviluppato da Nenand Hrg. Per programmare lo spegnimento automatico, selezionate la versione a 32-bit o a 64-bit. Se non sapessi qual è la versione del tuo OS, ti basta seguire il percorso “Pannello di Controllo” > “Sistema”. Troverai la risposta a destra della voce “Tipo sistema”. 




Scarica Don’t Sleep sul pc, decomprimi l’archivio e sposta la cartella all’interno del disco C: , creando in seguito un collegamento sul desktop al file interno .exe. Per spegnere il pc in automatico, lancia Don’t Sleep e clicca due volte sull’eseguibile (.exe) in modo da avviarlo. Clicca su #LNG e seleziona l’italiano come lingua. Questi passaggi sono obbligatori solo a fronte del primo utilizzo di questo applicativo, visto che, in seguito, avrai a portata di mouse tutti i tool necessari per poter ibernare, spegnere, bloccare e mettere in stand-by il tuo computer. 





 Come programmare lo spegnimento automatico del computer? Spostati su “Timer”, il secondo riquadro dell’applicativo, ed imposta giorno e data in cui intendi spegnere il pc. Dopodiché, in primo luogo ti basterà, selezionare la voce “Esci e spegni il computer” ed inserisci la spunta sulla casella “Usa il Timer”. Da questo punto partirà il countdown per lo spegnimento automatico del computer. 

Per concludere il discorso inerente a questo software freeware per lo spegnimento automatico del pc, occorre sottolineare la sua utilità data dal fatto che Windows non presenta tool con funzioni analoghe. E ricorrendo a Don’t Sleep, oltre allo spegnimento automatico, è possibile effettuare anche l’entrata in stand-by e l’ibernazione.


Posta un commento

0 Commenti