font-the-27-club


Windows 10 Cloud Download - Funzione che permette un ripristino dei PC più immediato per tutti gli utenti

Ritorniamo a parlare di windows 10 , oggi vogliamo segnalarvi una nuova funzione che la casa di Redmond ha rilasciato nella Build 18970 di Windows 10 20H1  , release che aveva ha interessanti novità tra cui la funzione di “Cloud Download” che permette un ripristino dei PC più immediato per tutti gli utenti. 



La funzione è stata aggiunta alle varie opzioni di ripristino disponibili in Windows 10. La nuova opzione di Cloud Download consentirà agli utenti di scaricare un’immagine nuova del sistema operativo direttamente dal server di Windows Update senza dover usare DVD esterni o chiavette USB con immagini ISO. In precedenza, i produttori di PC offrivano agli utenti DVD contenti una versione di ripristino del sistema operativo da usare in caso di emergenza. Oggi, questa prassi non c’è più soprattutto per il fatto che i lettori DVD sono spariti.

Con Windows 10, Microsoft ha iniziato a consentire agli utenti di creare file di immagini dell’installazione corrente, ma questi non erano molto utili se il sistema operativo era danneggiato o funzionava male.


Per risolvere questo problema, Microsoft ha introdotto Cloud Download che scarica il file di immagine di Windows 10 direttamente dai server Microsoft e lo installa. Per utilizzare la funzione, si dovrà accedere a Impostazioni> Aggiornamento e sicurezza> Ripristino e selezionare Inizia. Poi si dovrà scegliere se “mantenere i file” o se procedere ad un ripristino totale con la perdita dei dati.

Logicamente è necessario che il computer sia connesso ad Internet. Microsoft ha menzionato che la funzione Cloud Download sarà disponibile anche nell’interfaccia di ripristino di Windows a cui si può accedere quando il computer non funziona correttamente.


Una soluzione decisamente più semplice che armeggiare con DVD o chiavette USB avviabili. Questa novità arriverà per tutti con il debutto pubblico di Windows 10 20H1 la prossima primavera.

Posta un commento

0 Commenti