Cloudflare nuovi DNS per famiglie - Protezione in tempo reale da contenuti pornografici e malware

Ritorniamo a parlare di DSN e sicurezza online , oggi vogliamo parlarvi di Cloudfare e dei nuovi DNS per le famiglie. La società ha infatti introdotto il nuovo resolver per famiglie, che prende il nome di "1.1.1.1 For Families" che ha l'obiettivo di proteggere la navigazione da parte dei più piccoli.




Per chi non sa di cosa stiamo parlando, i server DNS (Domain Name System, in italiano sistema di nome dominio) sono anche detti anche “resolver” e hanno una funzione fondamentale nel Web che conosciamo: sono una sorta di elenco telefonico dei siti che consentono di raggiungere i vari IP associati ai siti web consultando preventivamente un elenco. I DNS sono fondamentali per la navigazione, ma anche per la tutela della privacy, la sicurezza e la velocità di navigazione. 

Si tratta di un sistema di filtraggio dei siti con funzionalità di Parental Control (Filtri famiglia) che permettono di restringere l’accesso Internet per alcuni utenti della rete, bloccare l’accesso a determinati siti.



Ci teniamo a precisare che i DNS  devono essere configurati sul router di casa o direttamente sui PC e dispositivi mobili che permettono di bloccare i contenuti pornografici ed i malware.

 Di seguito riportiamo le impostazioni.

DNS CloudFlare IP4
Blocco malware:

DNS Primario: 1.1.1.2
DNS Secondario: 1.0.02
Blocco malware e contenuti per adulti:

DNS Primario: 1.1.1.3
DNS Secondario: 1.0.0.3
DNS CloudFlare IPv6
Solo blocco malware

DNS primario: 2606: 4700: 4700 :: 1112
DNS secondario: 2606: 4700: 4700 :: 1002
Malware e contenuti per adulti

DNS primario: 2606: 4700: 4700 :: 1113
DNS secondario: 2606: 4700: 4700 :: 1003



L'azienda inoltre nello stesso annuncio ha dichiarato che a brevere offrirà una serie di opzioni aggiuntive, tra cui una white list e black list per siti web specifici, per bloccare la navigazione su determinate pagine. L'obiettivo di questa espansione è offrire ai propri utenti un'esperienza quanto più sicura possibile, in particolar modo per proteggere i più piccoli dai tanti pericoli del web.

Posta un commento

0 Commenti