font-the-27-club


Quali sono i malware più diffusi su Android

Nonostante l’enorme sforzo di Google e degli sviluppatori di applicazioni, nelle app per Android sono presenti diversi tipi di malware, alcuni più o meno pericolosi di altri, ma tutti potenzialmente rischiosi. 


Fra le tipologie più diffuse ci sono gli adware, che mostrano annunci pubblicitari illegali, gli spyware, che consentono agli hacker di spiarci, i worm, che distruggono i file passando da un dispositivo ad un altro, i virus, che colpiscono direttamente il codice del sistema operativo e i trojan, tra i più pericolosi poiché consentono di carpire informazioni sensibili come i dati bancari e delle carte di pagamento. In grande ascesa negli ultimi anni sono anche i cryptomining, con i quali vengono sfruttate le capacità di calcolo del proprio apparecchio per minare criptovalute, causando un calo delle prestazioni del dispositivo e il suo quasi completo inutilizzo. Altrettanto vale per i ransomware, con cui i criminali bloccano lo smartphone e richiedono un riscatto, i keylogger, che permettono a chi li controlla di sapere esattamente quali tasti il proprietario sta digitando e gli exploit, con i quali è possibile prendere letteralmente il controllo di qualsiasi dispositivo infetto.

Posta un commento

0 Commenti