Ritorniamo a parlare di whatsapp e della nostra privacy , oggi vedremo come disattivare il nostro account WhatsApp in caso di furto o smarrimento e impedire che qualcuno possa accedervi senza il nostro permesso 


Il modo più semplice per disattivare, in caso di furto, l’account WhatsApp è bloccare la scheda SIM rubata, chiamando il servizio clienti del nostro gestore di telefonia mobile, e richiedere la sostituzione mantenendo lo stesso numero di telefono.



E se non si vuole attivare WhatsApp su un nuovo telefono con lo stesso numero? Anche in questo caso è possibile disattivare l’account, semplicemente contattando l’assistenza di WhatsApp. 

Basta inviare una e-mail a support@whatsapp.com, indicando Perso/rubato: Disattivazione del mio account nell’oggetto e nel corpo della e-mail e inserendo il proprio numero di telefono in formato internazionale.

La disattivazione dell’account WhatsApp – tramite l’invio, come appena descritto, di una e-mail – impone di fare delle importanti precisazioni:



  • la disattivazione non comporta l’eliminazione dell’account: l’utente ha a disposizione 30 giorni per riattivare l’account disattivato, prima della completa eliminazione;
  • quando l’account è disattivato, i contatti possono continuare a inviare messaggi, che rimangono in uno stato di attesa per un massimo di 30 giorni;
  • se si riattiva l’account prima dell’eliminazione, si riceveranno i messaggi in sospeso e si parteciperà ancora a tutte le chat di gruppo.