TIM Fatturazione a 28 Giorni - Ecco come richiedere il rimborso

TIM ha ufficializzato la possibilità di chiedere il rimborso in bolletta per la fatturazione a 28 giorni: ecco come fare Buone notizie per i clienti TIM attivi da prima del 31 marzo 2018 e che sono stati oggetto della fatturazione a 28 giorni: chiamando il servizio clienti 187 è possibile chiedere gratuitamente il ristoro dei giorni pagati in più. 



La comunicazione arriva direttamente da TIM che ha pubblicato sul proprio sito internet le modalità d’accesso per ottenere il rimborso. TIM fa seguito alla delibera dell’AGCOM n. 269/18/CONS che obbliga le compagnie telefoniche protagoniste della fatturazione a 28 giorni a risarcire i propri clienti. Una querelle giudiziaria che è durata più di un anno, ma che alla fine ha visto vincitore il Garante per la Comunicazione davanti al Consiglio di Stato. Gli operatori telefonici sono stati costretti a rimborsare i propri clienti, fornendo loro due possibilità: il ristoro in bolletta, oppure l’attivazione gratuita di servizi premium. TIM è stata tra le prime a fornire la seconda possibilità, offrendo diverse soluzioni ai propri clienti. Tutti coloro che non hanno voluto attivare servizi premium, possono ora richiedere il rimborso direttamente in bolletta e che permetterà di stornare i soldi pagati in più.
TIM, come chiedere il rimborso della fatturazione a 28 giorni

Da settembre 2019 i clienti TIM attivi prima del 31 marzo 2018 e che sono stati vittime delle bollette a 28 giorni possono richiedere il ristoro chiamando semplicemente il Servizio clienti rete fissa 187. Basta spiegare all’operatore la propria situazione e il rimborso partirà in automatico. Il ristoro dovrebbe avvenire tramite la posticipazione della data di decorrenza della fattura. Se ad esempio il rimborso prevede l’utilizzo della linea gratis per 10 giorni, l’emissione della bolletta TIM avverrà con 10 giorni di ritardo.

L’operatore telefonico informa anche che da novembre sarà disponibile un modulo nella propria area personale My TIM, per richiedere il ristoro direttamente online.

Il rimborso vale anche per gli ex clienti TIM che abbiano cessato di usufruire del servizio di rete fissa di TIM successivamente alla data del 23 giugno 2017. Per avere maggiori informazioni sulle modalità di rimborso è necessario chiamare il Servizio Clienti rete fisas 187.

TIM, il piano compensativo per la fatturazione a 28 giorni
A giugno TIM ha lanciato anche il piano compensativo per le bollette a 28 giorni. Chi lo accetta perde la possibilità di ottenere il rimborso monetario. La proposta compensativa di TIM prevede l’attivazione gratuita per sei mesi di un servizio premium tra quelli elencati:

TIM Vision – La TV di TIM con tanti contenuti a disposizione.
Chi è – Per visualizzare il numero di chi chiama sul display del telefono di casa.
Extra Voice – Per chiamare senza limiti i telefoni nazionali fissi e mobili
Voce internazionale – Per chiamare senza limiti i telefoni fissi di Stati Uniti, Canada ed Europa occidentale.
Max Speed – Per sfruttare al massimo la connessione Internet e navigare fino a 100 Mbit/s.

Posta un commento

0 Commenti