Come rimuovere la notifica - Il supporto per il tuo PC Windows 7 è terminato

Ritorniamo a parlare di windows 7 , Nonostante il supporto ufficiale sia terminato sono ancora tantissimi gli utenti che continuano ad utilizzare il sistema operativo. 



In questo articolo andremo a vedere come rimuovere la "fastidiosa" notifica Il supporto per il tuo PC Windows 7 è terminato.

Abbiamo due metodi disponibili per rimuovere la notifica , entrambi le procedure sono semplici. Bastano semplici e pochi passaggi per debellare definitivamente il messaggio.

Metodo 1: usare il Prompt dei Comandi

Clicca sul pulsante Start e digita la parola "prompt" nella barra di ricerca. Una volta individuato il Prompt dei Comandi fai clic col tasto destro del mouse su di esso e scegli la voce "Esegui come amministratore".
Digita o copia/incolla nella finestra del Prompt i seguenti comandi cliccando sul tasto invio ogni volta che se ne inserisci uno: 
schtasks.exe /change /TN "Microsoft\Windows\Setup\EOSNotify" /Disable
schtasks.exe /change /TN "Microsoft\Windows\Setup\EOSNotify2" /Disable
Se tutto andrà a buon fine apparirà il messaggio "Operazione riuscita".



Metodo 2: usare l'editor di registro di sistema 
Oltre a usare il Prompt dei comandi per disabilitare la notifica di fine supporto a Windows 7 è possibile agire anche dall'Editor di registro di sistema ma il metodo è un po' più articolato.

Clicca sul tasto Start di Windows e digita "regedit" nel campo di ricerca. Una volta individuato, apri l'Editor di registro di sistema.
Usando la colonna di sinistra recati sul seguente percorso:
HKEY_CURRENT_USER\Software\Microsoft\Windows\CurrentVersion\EOSNotify
Nel pannello di destra individua il valore "DiscontinueEOS" e fai doppio clic su di esso per aprire la finestra di modifica.
Digita "1" nel campo "Dati valore" e clicca su OK per confermare la modifica.

Ci teniamo a ricorarvi che Windows 7 non riceverà più aggiornamenti, e specialmente nessuna patch sulla sicurezza , proprio per questo il nostro consiglio è di passare alla versione successiva per una maggiore sicurezza.

Posta un commento

0 Commenti