Type Here to Get Search Results !

Iscriviti al nostro canale Youtube

Come localizzare uno smartphone rubato o smarrito e bloccarlo con la funzione " Trova il mio dispositivo"

In questo articolo vedremo come fare per localizzare uno smartphone rubato o smarrito e bloccarlo.


Diciamoci la verità, subire il l furto di uno smartphone oppure smarrirlo, oltre che essere un grandissimo fastidio diventa anche un serio problema per la nostra privacy , in quanto i dati al suo interno, molte delle volte, valgono più dello smartphone.
 
Forse non tutti sanno, che su tutti gli smartphone Android, esiste una funzione integrata da Google molto semplice e comoda da utilizzare che si chiama “Trova il mio dispositivo” la quale, consente di localizzare in tempo reale il vostro dispositivo.

Questa funzione, può tornare utile in svariate situazioni ed è davvero molto facile da attivare ed utilizzare , la procedura di localizzazione, può esser effettuata sia da PC tramite il nostro browser, oppure in alternativa anche da un dispositivo mobile.

Ma prima di continuare cerchiamo di fare chiarezza sull'argomento, andando a precisare alcuni passi.

Come funziona trova il mio dispositivo Google?

Affinché la funzione Trova il mio dispositivo sia operativa sono necessari alcuni passaggi da effettuare sullo smartphone che si sta cercando:

  1. Abilitare la funzione nelle impostazioni
  2. Attivare i servizi di localizzazione di Google

Ci teniamo inoltre che precisarvi , che logicamente, il telefono deve essere acceso e deve essere stato effettuato l’accesso a un account Google. 

Trova il mio dispositivo Google non funziona se lo smartphone è spento: in questo caso verrà visualizzata solo l’ultima posizione registrata, prima che il telefono si spegnesse.

Come abilitare la funzione “trova il mio dispositivo” su smartphone Android

Recati su Impostazioni
Seleziona “Sicurezza”.
Cerca nel menu la funzione “Trova il mio dispositivo”.
Se l’applicazione è elencata, ma è disattivata, toccala e usa l’interruttore per attivarla.
Se non disponi dell’app Google, ma desideri utilizzarla al posto dell’app installata dal produttore puoi andare su il Play Store e installare l’app Trova il mio dispositivo di Google.

Successivamente, dovrai verificare se la posizione è attiva:

Vai alle Impostazioni del tuo telefono 
Seleziona “Posizione” e controlla se l’opzione è accesa o spenta.
Se è spenta, tocca “Posizione” e attivala.

Arrivati a questo punto, puoi anche controllare quali applicazioni hanno accesso alla tua posizione e quali l’hanno utilizzata di recente. 

E consigliabile lasciare come dicitura, la posizione attiva solo “quando la app è in uso” per la maggior parte delle applicazioni installate. 

Se la posizione è necessaria per un corretto funzionamento di una app, lo smartphone presenterà il suggerimento di lasciarla sempre disponibile.

Una volta completato questo passaggio, successivamente collegandovi  da qualsiasi browser a questo link sito https://www.google.com/android/find potete vedere in tempo reale dove si trova lo smartphone. 



Ma non solo, se volete potete farlo squillare per 5 minuti (anche se è in modalità silenziosa) OPPURE bloccarlo (così almeno siete tranquilli che l’eventuale intellettuale che vi ha rubato il telefono non potrà accedere ai dati presenti) 

Inoltre è possibile andare a RESETTARE completamente il dispositivo, ma ci teniamo a precisarvi che tutti i dati presenti però andranno definitivamente persi a seguito di eventuale ritrovamento. Quindi prima di procedere con il reset , valutate bene questa procedura in quanto non è possibile poi recuperare i vostri dati.

Posta un commento

0 Commenti
* Please Don't Spam Here. All the Comments are Reviewed by Admin.

Top Post Ad

Below Post Ad