Google migliora la privacy con un nuovo strumento che permetterà di eliminare i dati raccolti dalle applicazioni - Tecnolovez

Breaking

Home Top Ad

Post Top Ad



venerdì 3 maggio 2019

Google migliora la privacy con un nuovo strumento che permetterà di eliminare i dati raccolti dalle applicazioni

Ritorniamo a parlare di google e privacy , nelle ultime ore è stato annunciato online l'arrivo di un nuovo strumento che consentirà di eliminare attività e spostamenti Molti utenti, e associazioni di consumatori, si sono lamentati dell’invadenza di Google. 

Di conseguenza, per tutelare la privacy delle persone, la società è in procinto di lanciare uno strumento che cancella il tracciamento degli spostamenti. Questa funzione sarà disponibile sia sui dispositivi mobili sia su quelli fissi. Su smartphone e tablet, basterà accedere al gestore dei servizi Google e cliccare sull’icona che rappresenta un orologio. Lo stesso percorso sarà attivo da browser Chrome, dopo aver effettuato l’accesso al proprio account. All’interno di questa sezione sarà possibile scegliere tra tre diverse opzioni: eliminare tutti i dati sugli spostamenti e attività su Google per tre o diciotto mesi o, in alternativa, cancellare gli spostamenti in modo manuale. 

Da questa sezione sarà quindi possibile azzerare, non solo i movimenti, ma tutte le attività effettuate: dalle ricerche online, fino a quelle su Maps o su Google Play. Google consiglia di non cancellare gli spostamenti: ecco perché I portavoce dell’azienda, Marlo McGriff e David Monsees, in un post nel blog ufficiale hanno messo in guardia gli utenti dalla cancellazione totale: eliminare lo storico di attività e spostamenti eliminerà ogni tipo di personalizzazioni dei servizi Google. Risulteranno quindi potenzialmente poco interessanti. Per esempio, le ricerche locali saranno completamente anonime, e non basate su spostamenti e preferenze degli utenti. Google e i nuovi strumenti per tutelare la privacy degli utenti Inoltre, negli ultimi mesi Google ha implementato i livelli di sicurezza di tutte le proprie applicazioni e servizi.


 Per esempio, ha rinnovato il Centro di Controllo della Sicurezza inserendo le “indicazioni personalizzate” che sono costruite in base ai singoli account, oltre ad attivare una prevenzione contro il phishing in Chrome. Alla fine del 2018, la società ha dichiarato che avrebbe iniziato ad attivare gli avvisi di sicurezza per gli amministratori di G Suite, soprattutto se ritenuti poco sicuri. Infine, recentemente ha introdotto una serie di controlli sui dati personali, inclusa una nuova funzione di visualizzazione ed eliminazione dei dati direttamente dalla ricerca di Google.

Nessun commento:

Posta un commento

Post Bottom Ad