Attenzione al falso elenco di farmaci che circola su Whatsapp e altri social - Tecnolovez

venerdì 27 settembre 2019

Attenzione al falso elenco di farmaci che circola su Whatsapp e altri social

In questi ultimi giorni , sta circolando un post su svariati social che mette in guardia gli utenti dall’usare determinati farmaci in seguito al ritiro disposto dall’AIFA. Il post fa un lungo elenco di medicinali che sarebbero stati ritirati dal mercato o di cui sarebbe stato vietato l’uso.



Come riportano anche altri portali , si tratta di una bufala quindi fate molta attenzione ed evitate di divulgare questa notizia in maniera errata.

Ecco il messaggio che circola in questi giorni sui principali client di messaggistica, soprattutto sul noto Whatsapp. E per rendere quanto più credibile possibile il messaggio bufala spesso viene allegata anche una comunicazione dell’Azienda Ospedaliera di Rilievo Nazionale (di Napoli) Antonio Cardarelli.

Il messaggio che circola:

ATTENZIONE:
A seguire, la lista dei farmaci che contengono i principi attivi incriminati:
– Subitene
– Momentdoll
– Arfen
– Brufen
– Antalfort
– Spidifen
– Sinifev
– Nurofen febbre e dolore bambini
– Antalfebal bambini
– Actavis
– Ginenorm
– Cibalgina due fast
– Momentact
– Moment
– Algofen
– Antalgil
– Calmine
– Buscofen
– Vicks flu-action
– Nurofast
– Fenadol
– Dealgic
– Deflamat
– Voltfast
– Algosenac
– Ribex flu
FATE GIRARE- INFORMATE.


L’AIFA ha disposto il ritiro o vietato l’uso solo dei farmaci che contengono ranitidina, l’elenco è pubblicato sul sito dell’AIFA e non comprende quanto riportato qui sopra.

La vera lista rilasciata dall’agenzia italiana farmaco
In realtà esiste un’altra lista che non è quella che circola su Whatsapp. Di seguito vi mostriamo quella ufficiale e che bisogna prendere in considerazione.
Ranitidina Almus
RANIDIL FIALE
ULCEX CPR 150
ZANTAC COMPRESSE 150MG
ZANTAC FIALE 5ML
ZANTAC SCIROPPO 150MG/10ML 1X200ML
Ranitidina DOC GENERICI
Ranitidina EG 150 mg compresse rivestite con film
RANIBLOC 150 MG 20 CPR RIV. CON FILM
RANITIDINA PENSA 150 mg compresse riv con film
RANITIDINA ALTER 150 MG 20 CPR
Buscopan Antiacido 75 mg compresse effervescenti
Ranitidina ABC 150 mg compresse rivestite con film
RANITIDINA AUROBINDO 150 mg 20 compresse rivestite con film
RANITIDINA 50 mg/5ml soluzione iniettabile 10 fiale 5ml ANGENERICO
RANITIDINA S.A.L.F. 50 mg/5 ml soluzione iniettabile per uso endovenoso
RANITIDINA TECNIGEN 150 mg 20 compresse rivestite con film
RANITIDINA ZENTIVA 150 MG 20 CPR
ZANTAC 150 mg 20 compresse rivestite con film
RANITIDINA HEXAL 50 mg/5 ml soluzione iniettabile 10 fiale

Cosa fare se si è in trattamento con farmaci contenenti ranitidina?


Fonte Aifa, se si tratta di un farmaco soggetto a prescrizione medica, dovrà consultare il medico il prima possibile per discutere la possibilità di passare a farmaci alternativi che sono impiegati per le stesse indicazioni terapeutiche. Nel caso sarà necessaria una nuova prescrizione. Se sta assumendo un medicinale di automedicazione, dovrà consultare il farmacista o il medico per passare a un farmaco alternativo impiegato per le stesse indicazioni terapeutiche. Non è necessario sottoporsi ad alcun esame particolare, ma deve rivolgersi al medico per discutere l’alternativa terapeutica più adatta alle sue esigenze.
Cosa fare se si è in possesso dei medicinali ritirati?
Fonte Aifa, non dovete utilizzare i medicinali contenenti ranitidina oggetto di ritiro in vostro possesso. I medicinali non più utilizzabili possono essere gettati negli specifici contenitori per la raccolta presenti nelle farmacie. I medicinali a base di ranitidina che sono stati oggetto di divieto d’uso non devono comunque essere utilizzati, in attesa dei risultati delle analisi condotte allo scopo di stabilire se è presente NDMA.

Nessun commento:

Posta un commento

Post Bottom Ad