Millennium bug minaccia la tecnologia - ecco cosa potrebbe accadere a diversi dispositivi


Un nuovo millennium bug sembra minacciare la tecnologia. Esattamente 20 anni fa tutti hanno temuto che i dati salvati e i dispositivi tecnologici andassero in tilt causando un vuoto dal quale difficilmente si sarebbe riusciti andare a capo. 



Dopo la mezzanotte del 31 dicembre del 1999 tutto fu scongiurato, ma ora si teme per un uovo bug che potrebbe verificarsi nel 2038. Più precisamente il 19 gennaio 2038 alle ore 03:14:07 si potrebbe verificare una vera apocalisse, come dicono gli esperti. Il problema dell'anno 2038 è conosciuto da tempo ed è dovuto alle limitazioni dei vecchi sistemi a 32 bit che misurano il tempo dal 1 gennaio 1970, in grado di calcolare un valore massimo di 2.147.483.647. 


Con lo scattare di quella data, così come nel 2000 si temeva che i computer non considerassero le ultime due cifre, i pc in questo caso potrebbero iniziare ad assumere un segno negativo. In pratica sarà come essere catapultati 13 dicembre 1901. Per evitare il problema occorre sostituire i 32 bit con i 64, che spostano il problema in avanti di 290 miliardi di anni, ma ci sono moltissimi dispositivi che hanno ancora la vecchia architettura. 


L'unico modo di risolvere la futura apocalisse informatica (in maniera sicura) è quello si sostituire in toto tutti i sistemi Unix a 32 bit del mondo. In caso contrario molti sistemi di banche e aziende rischiano di saltare, ma per fortuna, c'è ancora tempo.

Posta un commento

0 Commenti