Digitale Terrestre di Nuova Generazione - Ecco cos’è HEVC e cosa significa DVB-T2 HVEC



Ritorniamo a parlare di TV e del digitale terrestre di nuova generazione , che come già detto in parecchie occasioni su questo blog , farà il suo debutto nella metà del 2022.


Risultati immagini per digitale terrestre tecnolovez

Ma cerchiamo di fare chiarezza sull'argomento , e vediamo specialmente cosa cambia e quali tecnologie verranno utilizzate  

Il passaggio entro il 1 luglio 2022 allo standard DVB-T2 per il digitale terrestre comporta un grande passo in avanti per il settore televisivo italiano. La nuova tecnologia cambia profondamente l’approccio: qualità migliore, una risoluzione più elevata per i contenuti e soprattutto un nuovo standard di codifica per la compressione video. Molto probabilmente insieme alla sigla DVB T-2 (che individua il digitale terrestre di seconda generazione), avrete sentito parlare anche di HEVC. Che cosa vuol dire questa sigla?

 HEVC è l’acronimo di High Efficiency Video Coding (codec video ad alta efficienza, in italiano) e indica uno standard per la compressione dei contenuti video. Per poter trasmettere un filmato su un televisore è necessario trasformarlo in un flusso di dati digitali. Il compito del codec è proprio questo: trasformare un qualsiasi video in un contenuto digitale, in modo che un PC o un qualsiasi altro apparecchio possa riprodurlo. Lo standard HEVC, definito anche H.265, è uno dei più recenti e permette la riproduzione dei contenuti fino a una risoluzione 8K. Per questo motivo è stato scelto per il nuovo digitale terrestre di seconda generazione. 
Che cosa è HEVC 


Prima di dare una definizione di HEVC è necessario sapere che cosa sia un codec video. I codec sono dispositivi software o hardware che trasformano un segnale analogico in un flusso di dati digitali che possono essere riprodotti dal PC o dal televisore. I codec, come qualsiasi altro tipo di software e di hardware, con il tempo si sono evoluti e hanno iniziato a supportare contenuti multimediali con una qualità sempre maggiore. HEVC, acronimo di High Efficiency Video Coding, conosciuto anche con il codice di H.265, è uno dei codici più utilizzati e più avanzati disponibili sul mercato. Si tratta di uno standard di codifica ad alta efficienza che migliora la qualità dei video e supporta filmati con risoluzioni fino a 8K. Per questo motivo è stato scelto per il digitale terrestre di nuova generazione, che ha l’obiettivo di migliorare la qualità della TV italiana, lanciando canali con risoluzione 4K (per ora disponibili solo su Tivùsat). Che cosa vuol dire DVB T-2 HEVC DVB T-2 ed HEVC non sono la stessa cosa, ma si tratta di due tecnologie ben differenti. La sigla DVB T-2 si riferisce alla tecnologia utilizzata per la trasmissione del nuovo digitale terrestre, mentre HEVC, come abbiamo visto, è lo standard di codifica. Insieme formano le due nuove tecnologie utilizzate per il digitale terrestre di nuova generazione. Il DVB T-2 permette di migliorare enormemente la qualità della trasmissione video e incrementa del 50% la capacità trasmissiva a parità di banda. Il DVB T-2 è stato scelto per liberare la banda a 700Mhz, utilizzata finora per la trasmissione televisiva, per cederla agli operatori telefonici per il 5G. 


Quali TV supportano il nuovo standard 


Come logico che sia non tutti i televisori supportano lo standard HEVC. Solamente quelli usciti negli ultimi anni sono in grado di trasmettere filmati codificati con questo standard. Per controllare se il proprio televisore supporta la codifica HEVC bisogna controllare se sulla scatola sia presente il bollino HEVC (in alcuni casi è presente la sigla x265). Ricordiamo che per il lancio del digitale terrestre di seconda generazione, il Governo ha messo a disposizione un fondo di 151 milioni di euro per l’acquisto di televisori che supportano lo standard DVB T-2 HEVC. Il Bonus TV prevede uno sconto di 50 euro in fase di acquisto del TV. L’agevolazione è rivolta solamente a coloro che hanno un ISEE inferiore ai 20.000 euro.

Posta un commento

0 Commenti