Google Fabricius - Strumendo digitale per decifrare i geroglifici

Google lancia Fabricius, il primo strumento digitale che utilizza la tecnologia del machine learning per fornire un metodo veloce per decifrare i geroglifici degli antichi Egizi, si possono comporre e inviare i messaggi utilizzando questa antica forma di scrittura.


Nello specifico con il nuovo strumento digitale viene usata la tecnologia AutoML di Google Cloud, AutoML Vision, per creare un modello di machine learning capace di dare un senso a ogni geroglifico. 

Oggi, AutoML Vision permette agli sviluppatori di "allenare" una macchina in modo semplice, così da riconoscere tutte le tipologie di oggetto "mentre in passato sarebbero serviti un team di Data Scientists, molti codici, ma soprattutto molto tempo", spiega la società.



Disponibile in inglese e arabo, Fabricius prende il nome dal padre dell'epigrafia ed è stato creato in collaborazione con il Centro di Egittologia australiano della Macquarie University, Psycle Interactive, Ubisoft e egittologi di tutto il mondo. 


Si possono esplorare anche altre storie sulle meraviglie dell'antico Egitto, incluso il famoso Re Tutankhamun, la Piramide di Giza e il Libro dei Morti. E per gli insegnanti che usano Google Classroom, sono state create delle raccolte sull'antico Egitto pronte all'uso.  Sicuramente è un nuovo strumento utile e che in tanti apprezzeranno. Complimenti ancora una volta #Google

Posta un commento

0 Commenti