Servizi a valore aggiunto VAS - Cosa sono e come funzionano

Ritorniamo a parlare di telefonia , abbonamenti e servizi a pagamento che prendeono il nome di servizi a valore aggiunto



Il termine tecnico per identificarli è VAS, Value Added Service , tali servizi nascono come servizi premium che vanno ad affiancare l’abbonamento base offerto dal proprio operatore telefonico, ma ben presto si sono trasformati in un incubo per gli utenti che vedono addebitarsi costi e spese non voluti. 

Negli ultimi tempi è sempre più frequente l’attivazione di questi servizi a pagamento dopo aver cliccato per errore su un link o su un banner pubblicitario truffaldino apparso per pochissimi secondi sullo schermo. 

E non è difficile incappare in queste " trappole " perchè molte delle volte basta un semplice tap e immediatamente arriva l’SMS con l’attivazione del servizio a valore aggiunto, con i soldi che vengono scalati dal credito residuo della SIM.

Il fenomeno è sempre più frequente e viste le tante lamentele ricevute ,  gli operatori telefonici sono intervenuti offrendo agli utenti diversi strumenti per proteggersi dall’attivazione dei VAS. 

Gli utenti possono anche richiedere il rimborso dei soldi nel caso in cui l’attivazione sia avvenuta in maniera truffaldina. 

Come funzionano i servizi a pagamento
I servizi a valore aggiunto nascono nell’industria delle telecomunicazioni per offrire agli utenti un qualcosa in più rispetto all’abbonamento base. Ora si sono trasformati in servizi premium che prevedono un abbonamento settimanale o mensile sui temi più vari: oroscopo, astrologia, dating online, videogame, musica.

Nella maggior parte dei casi, l’attivazione dei servizi VAS avviene in maniera truffaldina: si preme su un link oppure su una pubblicità apparsa sullo schermo del telefono e si riceve l’SMS che notifica l’avvenuta attivazione e il pagamento per il primo mese o la prima settimana. I soldi vengono presi dal credito residuo, senza nessuna possibilità per l’utente di difendersi in qualche modo. Cosa fare per difendersi dai servizi a valore aggiunto?

Come disattivare i servizi VAS
Solitamente, quando si riceve l’SMS di attivazione del servizio a pagamento, vengono fornite anche le istruzioni per disattivarlo. A seconda dei casi bisogna inviare un SMS allo stesso numero con scritto NO o STOP. In alternativa bisogna cliccare su un link che permette la disattivazione del VAS.

Questo, però, è solo il primo passaggio da fare. In pochi ne sono a conoscenza, ma è possibile sia chiedere il blocco definitivo di tutti i servizi a valore aggiunto sia il rimborso dell’attivazione fraudolenta. Ogni operatore telefonico ha una propria procedura da seguire, ma sono tutte molto simili tra di loro. Ecco come fare.

Tali servizi vanno ad affiancare il tuo abbonamento telefonico principale ed il canone aggiuntivo che dovrai pagare verrà sottratto dal credito della sim. I gestori telefonici offrono un rimborso della somma pagata nel caso l’ attivazione sia stata effettuata in modo truffaldino. Occhio a non cliccare su banner inneggianti a giochi online, oppure a non riempire form se non sei a conoscenza di quello che stai facendo. Ritrovarsi con un abbonamento non voluto attivato è la cosa più semplice che possa esistere.

Disattivare servizi a pagamento, ecco come fare
Quando ti arriva il messaggio di attivazione, sarà descritta anche la procedura per disattivare il servizio. Generalmente ti verrà inviato un link da cliccare per disattivare il servizio, oppure dovrai rispondere all’ sms con la parola NO o STOP. Oltre a poter disattivare servizi a pagamento, devi sapere che puoi anche richiedere il rimborso della somma pagata. Ogni operatore telefonico ha la sua procedura, anche se sono tutte molto simili. Vediamole:

Tim
Con Tim puoi chiamare il numero 119 e parlare con un operatore, chiedendo la disattivazione di tutti i servizi VAS ed il rimborso delle somme pagate. In alternativa puoi disattivare i servizi direttamente dall’ applicazione MyTim, oppure inviando un sms al 119 con la seguente frase: “disattivazione servizi VAS “.

Vodafone
Puoi disattivare servizi a pagamento chiamando il 190 e parlando con un operatore, oppure dall’ applicazione MyVodafone o dalla pagina Fai da te del sito internet.

WindTre
Puoi disattivare questi servizi chiamando il numero gratuito 159 e parlando con un operatore, oppure in alternativa puoi farlo dall’ applicazione.

Iliad
Iliad ha già uno strumento interno per bloccare tutti i servizi a valore aggiunto. Per chiedere il rimborso, devi muoverti tempestivamente in quanto, a seconda dell’ operatore telefonico, avrai un tempo variabile tra i 7 e i 12 giorni per chiedere il rimborso.

Posta un commento

0 Commenti