Zoom Events - Nuova piattaforma per gli eventi virtuali

Zoom lancia la nuova piattaforma denominata Zoom Events dedicata agli eventi virtuali, vediamo insieme come funziona, a chi è rivolta e di cosa si tratta.

Era stata annunciata ad ottobre 2020 , questa nuova piattaforma è una proposta completa che consente di agire a 360 gradi sulla realizzazione degli incontri in videoconferenza, dalle lezioni di fitness alle presentazioni di nuovi prodotti o servizi.


Già lo scorso anno Zoom aveva lanciato una feature in versione beta, OnZoom, specifica per i content creator e gli imprenditori che consentiva loro di avere un riscontro economico dalle videoconferenze. Un effetto della pandemia, senza dubbio, che ha visto crescere il numero di queste figure impegnate nella creazione di contenuti dedicati a specifiche fasce di pubblico e follower, tagliando le distanze dovute dal distanziamento sociale.

Entrerà ufficialmente in servizio durante la prossima estate e sarà il blocco di partenza per nuove esperienze digitali pensate e messe a punto dai creator che quotidianamente utilizzano la piattaforma. Sfruttando le informazioni e l’esperienza dell’anno trascorso, Zoom ha deciso di sperimentare ancora una volta nel campo dell’organizzazione delle conferenze online realizzando un tool completo, dalla progettazione fino alle statistiche finali. 

Il successo della funzionalità a fatto sì che Zoom si lanciasse in un’esplorazione più approfondita del tema, ingrandendo il bacino di utenza e migliorando alcune caratteristiche fondanti. Da qui, infatti, nasce Zoom Events, raccogliendo dunque l’eredità del primo esperimento basato in particolar modo sull’aspetto dei guadagni prodotti dagli eventi in rete.

Zoom Events metterà a disposizione tutti gli strumenti per creare webinar e presentazioni, gestire le operazioni di registrazione e vendita dei biglietti di accesso, organizzare momenti di incontro sia gratuiti che a pagamento, sia una tantum che all’interno di serie prolungate nel tempo; l’obiettivo è quello di un vero e proprio ecosistema capace di catturare l’interesse dei partecipanti dall’inizio alla fine.

A questo, poi, si aggiungono anche le analisi statistiche, utili per effettuare tutte le valutazioni sia in relazione alle reazioni dei presenti che agli incassi, in caso di monetizzazione dei ticket di ingresso. 

Appare evidente come Zoom punti a posizionarsi al top delle applicazioni dedicate ai webmeeting, non esclusivamente alla luce dei recenti avvenimenti pandemici, ma anche nel vicino futuro della comunicazione di carattere business e non solo.

Le conferenze audiovideo, sottolinea Zoom, potranno poi afferire a un elenco pubblico o rimanere private, in base alla decisione presa dal realizzatore stesso. Per accedere alla proposta di Events, è possibile sfruttare la licenza Meeting o Video Webinar della piattaforma o sottoscriverne una ex novo della medesima tipologia.

Fonte Libero Tecnologia

Lascia un commento

I commenti saranno pubblicati dopo esser stati verificati dagli amministratori

Nuova Vecchia