IPTV SKY e DAZN Gratis - Ecco tutto quello che dovete sapere sulle liste IPTV - Tecnolovez

Breaking


sabato 7 settembre 2019

IPTV SKY e DAZN Gratis - Ecco tutto quello che dovete sapere sulle liste IPTV

Ritorniamo a parlare di IPTV senza dubbio il  fenomeni del momento, non c’è gruppo di amici dove non ce ne è almeno uno che si vanti di vedere tutte le partite gratis o più spesso con una piccola spesa.


Risultati immagini per IPTV SKY e DAZN Gratis
Ci sono posti dove le IPTV e il loro uso ha portato alla nascita di un termine gergale che lo descrive “pezzotto”Con l’arrivo di DAZN in Italia, ormai, tutte le partite del campionato di serie A non sono più visibili su Sky e quindi servono due abbonamenti diversi per godersi tutte le gare di ogni giornata.

Quindi, siccome i pirati non si fermano, anche questi canali sono finiti direttamente sulle liste IPTV, assieme a quelli delle altre Pay TV.

Le liste IPTV con DAZN sono diverse da quelle senza?
La risposta è no; ormai gran parte delle liste contengono anche questi canali. Sottolineiamo che sono senza alcuna autorizzazione da DAZN. L’unico modo legittimo per vedere i canali del servizio è abbonarsi al servizio.

Abbiamo già parlato ampiamente del funzionamento delle liste IPTV (vedi anche Guida e pericoli delle Liste IPTV). Si tratta nei fatti, di semplici file di testo, con all’interno gli indirizzi dei flussi dei vari canali.

Il player IPTV prende i singoli flussi e li riproduce, in genere un flusso corrisponde ad un canale tv, a volte anche ad un film. Noi vi sconsigliamo l’utilizzo di queste liste sono molto pericolose e completamente illegali. Abbiamo parlato anche di altre liste, che vivono sulla linea di confine e sono composte solo e unicamente di canali in chiaro. Queste sono più rispettose dei diritti, ed anche mediamente abbastanza stabili.

Le liste IPTV si distinguono in due grandi gruppi:

quelle private: sono stabili ed affidabili, oltre che a pagamento. Sono molto pericolose per i motivi che abbiamo sviscerato in questo paragrafo.
le liste pubbliche: sono gratuite e si trovano abbastanza facilmente in rete, non è chiaro se il loro utilizzo costituisca reato penale, ma non sono molto stabili.
La ragione è molto semplice: trasmettere canali in streaming è un’attività che richiede molta banda e, per questa ragione, le liste che contengono i canali di DAZN entrano in crisi durante le gare. I troppi accessi, durante le partite, portano facilmente i server che ospitano queste liste al collasso, o a fornire una banda per utente troppo bassa per poter garantire uno streaming fluido (ecco spiegati i blocchi continui e gli scatti).

Noi vi consigliamo, invece, di evitare alla grande le liste IPTV contenenti i canali Pay. Perché utilizzandole si commette un reato penale e perché eticamente è sbagliato non pagare i produttori di contenuti.

Nessun commento:

Posta un commento

Post Bottom Ad