Come avere la spunta blu su Tinder



A partire da questi giorni anche gli utenti di Tinder residenti in Italia possono decidere di farsi certificare dalla piattaforma di incontri, per assicurare ai potenziali nuovi partner che il loro aspetto fisico corrisponde effettivamente a quello mostrato nelle foto pubblicate all'interno dell'app. 


La nuova funzione applicherà una spunta blu accanto agli account verificati e servirà a contrastare il fenomeno del catfish — ovvero l'apertura di un profilo utilizzando le foto di altri, con lo scopo di ingannare gli altri utenti e convincerli a un incontro dietro premesse ingannevoli.

A cosa serve la verifica del profilo su Tinder
La soluzione adottata da Tinder ha debuttato negli Stati Uniti già a gennaio e il suo arrivo era previsto in Italia fin da allora. Non si tratta in alcun modo di un sistema per verificare l'identità degli utenti: i profili rimarranno sempre e solo legati all'indirizzo email e il nome idealmente da fornire resta soltanto quello di battesimo. Richiedere la verifica del proprio profilo attiva semplicemente una procedura di controllo sulle foto pubblicate, per assicurare che siano autentiche e non siano appartenenti ad altri o generate da un algoritmo di intelligenza artificiale.

Come funziona la verifica del profilo su Tinder
Per farlo, Tinder chiede agli utenti che desiderano sottoporsi alla verifica di scattarsi due selfie imitando due pose casuali che vengno porposte loro sullo schermo del telefono. La richiesta rende impossibile (o quantomeno molto difficile) fornire al servizio delle immagini fittizie o recuperate online sul momento, forzando l'utente a utilizzare il proprio volto. Una volta ottenute le immagini dalla fotocamera frontale del telefono, Tinder confronta il viso presente con quello delle altre foto già caricate online e se le immagini evidenziano una corrispondenza, il profilo risulta verificato; gli autoscatti utilizzati per la verifica vengono poi eliminati.

Come richiedere la verifica del profilo su Tinder
Per richiedere la verifica è sufficiente recarsi sulla propria pagina del profilo e toccare con il dito sul simbolo della spunta grigio: la procedura viene avviata e passa nelle mani di Tinder dopo lo scatto delle foto. A questo punto parte la verifica delle immagini, che potrebbe impiegare qualche ora di tempo. Al termine, il proprio profilo sarà corredato da una spunta blu, e chi lo visita saprà con certezza che nel caso di un appuntamento non dovrà aspettarsi brutte sorprese.  Fonte  https://tech.fanpage.it/

Posta un commento

0 Commenti