Il social network conservatore Parler è stato messo offline, stando a quanto indica un sito specializzato di monitoraggio del web, all'indomani del monito di Amazon, Apple e Google con l'annuncio che non avrebbero più ospitato il social network sulle loro piattaforme.


Parler, in nome della libertà di parola, ospita gli estremisti banditi dagli altri social media ed è finito nell'occhio del ciclone dopo le violenze a Capitol Hill.

Post a Comment

I commenti saranno pubblicati dopo esser stati verificati dagli amministratori

Nuova Vecchia